INTERNSHIP UK

Read how you can change your life

STRUMENTI PER L’ASSEGNAZIONE DELLE PRIORITÀ

A casa, è la famiglia che ti chiede di fare questo e quello. Al lavoro il tuo capo ti assegna una mansione extra e ti fa fare una commissione speciale. Nel tempo libero una tua amica vuole andare a fare shopping, e l’altra ha bisogno di parlare. Come è possibile conciliare tutte queste cose? Quando può una persona occuparsi di sè stessa lavorando su ciò che vuole?

Per prima cosa, non puoi sempre accontentare tutti. È semplicemente impossibile. Perciò, nel lavoro come nel tempo libero devi scegliere cosa fare e cosa non fare. Questo è il processo di assegnazione delle priorità. Devi stabilire delle priorità e agire in base a queste. Se hai classificato un obiettivo specifico come tua priorità, ma poi non ci lavori, non lo raggiungerai mai. In questo articolo verranno presentati tre strumenti di assegnazione delle priorità che potrebbero aiutarti a trasformare la tua attività decisionale in un processo semplice, veloce e razionale:

ANALISI DI COMPARAZIONE ACCOPPIATA

L’analisi di comparazione accoppiata ti aiuta a valutare la relativa importanza. Fai una tabella e inserisci i diversi incarichi nella prima riga e nella prima colonna. Poi depenna i campi in cui confronteresti un compito con sè stesso o lo confronteresti una seconda volta. Ora, procedi campo per campo: Quale compito è più importante, quello nella colonna o quello nella riga? Scrivi il più importante. Quanto è più importante? Scrivi una classifica, con lo 0 che indica la stessa importanza e il 3 che indica una cosa molta più importante. Alla fine sommi tutti i numeri per ogni mansione e poi tutti i numeri in totale. Trovando la percentuale totale di una mansione, relativamente al totale, capisci la sua relativa importanza rispetto agli altri compiti.

ANALISI DELLA MATRICE DECISIVA

L’analisi della matrice decisiva viene usata quando si ha a che fare con molte opzioni e fattori. Di nuovo devi disegnare una tabella, ma questa volta annota le opzioni nella prima colonna e i differenti fattori nella prima riga. Poi prosegui classificando ogni opzione in base ad ogni fattore. Se ci sono dei fattori che sono più importanti devi dar loro più peso. Ciò vuol dire che devi moltiplicare tutti i numeri nella colonna dei fattori con un fattore che ritieni adeguato. Poi calcola il totale di ogni riga. Più alto è il totale, più adatta a te è l’opzione.

IL PRINCIPIO DI EISENHOWER

Il principio di Eisenhower è incentrato sui benefici personali. Eisenhower definisce compiti importanti quelli che giovano ai tuoi obiettivi e compiti urgenti quelli di cui ti devi occupare immediatamente. Per ogni compito devi decidere subito se è importante e/o urgente o meno. Occupati prima dei compiti importanti e urgenti, ma cerca, in primo luogo, di non far diventare i compiti importanti urgenti. Per quanto riguarda i compiti urgenti ma non importanti: cerca di riprogrammarli o di delegarli, infatti alla lunga non favoriscono i tuoi obiettivi. Di solito promuovi gli obiettivi di qualcun’altro con questi. Dovresti cercare di evitare incarichi che non sono nè urgenti nè importanti, annullali se possibile e non accettarli subito. Infatti non sono altro che distrazioni che ti fanno perdere tempo inutilmente.

Questi tre strumenti possono essere utili se messi in pratica correttamente e al momento giusto. Utilizzali per capire quale ti aiuta di più e alternali in base alle situazioni. Così facendo, il processo decisionale sarà più semplice.

, , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>