INTERNSHIP UK

Read how you can change your life

SCRITTURA COMMERCIALE: UNA GUIDA LAST MINUTE

Il passaggio dalla vita scolastica a quella lavorativa è sempre difficile. Non solo lo stile di vita e la tua routine quotidiana cambiano, ma anche le regole che devi seguire la maggior parte dei giorni. Ciò riguarda anche la scrittura. Anche se hai frequentato l’università nel Regno Unito e potresti essere abituato a rivolgerti ai tuoi professori con il loro nome, le regole degli altri paesi possono essere completamente diverse. Eccoti dei consigli last minute sugli aspetti che devi considerare.

La prima cosa a cui devi pensare quando scrivi in un contesto commerciale ma anche quando scrivi in generale è il tuo pubblico. Ogni breve avviso che scrivi deve essere adeguato al giusto pubblico. Il motivo è che ci sono molte linee guida implicite che devi seguire. Per alcuni tipi di scartoffie ci sono ,per esempio, delle regole di formattazione che devi conoscere. Inoltre, esistono diversi livelli di cortesia. In un avviso, essere concisi e andare dritti al punto può bastare, ma in un lettera ad un cliente non è certamente sufficiente.

Un’ altra cosa importante è il tuo scopo. Cosa vuoi ottenere? Qual è l’ obiettivo della tua comunicazione? La scrittura commerciale deve essere decisa. Se devi rispondere a una domanda con una email non mettere in mezzo altri tre argomenti. Potrebbe darsi che il tuo destinatario debba tenere queste tre questioni separate.

Lo stile della scrittura commerciale deve essere chiaro e conciso. Evita la forma passiva e usa l’attiva quando è possibile, per far capire meglio il tuo messaggio. Se puoi scegliere tra una parola lunga e una corta, usa quella corta. La brevità è importante, ma la chiarezza è fondamentale. Evita l’ambiguità ad ogni costo. La conseguenza meno grave dell’ambiguità sono le mille domande a cui dovrai rispondere. Ma, la peggiore è l’anomalo compimento di una mansione, che potrebbe costarti il tuo lavoro.

All’inizio potrebbe anche essere complicato separare la realtà dai pareri; nella comunicazione commerciale dovresti, però, evitare di confondere le due cose. Mantieni trasparente la realtà e ciò significa che non devi aggiungere pareri. Nonostante tu possa sembrare categorico, ciò è fondamentale.

Come ultima cosa la revisione è vitale! La prima bozza di un avviso d’ufficio a volte può essere sufficiente per la pubblicazione, ma la prima bozza di una email a un supervisore non lo è. La revisione può essere la tua ancora di salvezza in alcune situazioni: la scrittura di una frase potrebbe sembrare corretta, ma se poi la rileggi puoi accorgerti che c’è qualcosa che non va. Ciò succede a tutti, ma è importante notarlo prima di inviare il rapporto scorretto al tuo capo. Controlla anche le parole connotative. Se qualcuno potrebbe fraintenderle lo farà, quindi evita le parole ambigue, in particolare quelle con valore negativo. Inoltre, l’importanza della revisione non può essere sottovalutata. Anche se Word tende ad individuare la maggior parte degli errori di scrittura e di battitura, non è infallibile. Se i tuoi errori di scrittura si traducono nella formazione di un’altra parola, questa non viene sottolineata in rosso. Perciò, assicurati di avere tempo per questo ultimo step.

Se segui tutti questi consigli la tua scrittura commerciale migliorerà sicuramente. Il resto viene con il tempo perchè, come sai, l’esercizio porta alla perfezione.

, , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>