INTERNSHIP UK

Read how you can change your life

IQ

Tutti sanno cos’è il QI (Quoziente Intellettivo) e quasi tutti lo hanno calcolato almeno una volta. Probabilmente non con i test ufficiali, ma con alcuni dei test approssimativi che si trovano on line o i vari giochi creati per calcolare e migliorare l’intelligenza delle persone. Nonostante ciò, è stato creato un nuovo quoziente che potrebbe potenzialmente avere un impatto molto più grande sulla vita lavorativa rispetto a quanto lo abbia mai avuto il QI: il QE (Quoziente emotivo).

Il QE viene utilizzato per comprendere quanto una persona possa giostrare le sue emozioni. Tale concetto non è, comunque, limitato esclusivamente a queste ultime, ma si concentra su come le persone gestiscono le situazioni in cui altre persone sono importanti. Quanto è sviluppata la capacità di giudicare le emozioni di altre persone? La persona giudicata sopporterà una pesante litigata? Test basati sul QE possono rivelarsi, dato lo scopo di quest’ultimo, validi strumenti per le agenzie di impiego.

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei lavori richiede determinate capacità, poichè l’enfasi sul lavoro d’equipe sta gradualmente aumentando. Al fine di mantenere un’atmosfera lavorativa efficiente, tutti i dipendenti devono essere in grado di lavorare in maniera pacifica e amichevole. Questo è il motivo per il quale un nuovo dipendente privo di tali capacità può avere un impatto distruttivo sull’ambiente lavorativo.

L’intelligenza emotiva diviene ancora più importante in mestieri che richiedono principalmente la gestione del personale. Se lavori nell’ambito delle risorse umane, desideri diventare un manager o un negoziatore, capacità comunicative e legate a rapporti interpersonali sono di fondamentale importanza e allo stesso tempo è obbligatorio che il tuo datore di lavoro conosca le tua abilità in questo campo. Una persona con ottimi voti e un QI estremamente alto ma privo delle capacità di cui abbiamo trattato in precedenza non è altro che uno svantaggio per la sua azienda.

Un’altra caratteristica dell’intelligenza emotiva è la capacità di giudicare se stessi in maniera oggettiva. Se sei capace di identificare le motivazioni delle tue emozioni e hai la forza interiore per fare un passo indietro e trovare delle soluzioni persino in situazioni emotivamente complicate, allora questo ti potrà aiutare in qualsiasi tipo di lavoro al quale sarai interessato.

Per concludere, quella dell’EQ sembra essere un’invenzione interessante per la propria vita lavorativa. Potrebbe addirittura accadere che in futuro, anzichè consegnare il CV con quelle che dovrebbero essere le capacità relazionali, consegneremo invece il foglio con la valutazione del nostro EQ. Seppure ciò non accadrà nè domani nè tra un anno, potrebbe invece divenire realtà tra cinque anni.

 

, , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>